Novità nella tabella di invalidità: rientra l’endometriosi

tabella di invalidita

Novità tabella invalidità:rientra l’endometriosi. Dopo circa vent’anni è stata aggiornata la tabella per l’invalidità civile dell’Inps nella quale ora sono rientrate anche altre patologie quali l’endometriosi, una malattia cronica dovuta ad una presenza anomala nell’endometrio, ed alcune malattie rare.

Il Ministero della Salute sta inoltre lavorando al fine di modificare i criteri per il riconoscimento dell‘invalidità civile anche se il relativo decreto non è ancora stato ad oggi definito.

Lo scorso 27 luglio si è tenuta una conferenza stampa nell’ambito della quale è stato spiegato che il motivo di tale ridefinizione della tabella per l’invalidità sta nella necessità di semplificare la burocrazia per coloro che soffrono di malattie oncologiche; quest’ultimi devono attendere tempi troppo lunghi prima di vedere accertata la loro invalidità.

Inoltre, l’Inps ha anche uniformato, mediante l’emanazione di linee guida comuni, i diritti degli invalidi, prevedendo ad esempio che a tutti i minori con neoplasie venga riconosciuto l’accompagnamento ed ai minori oncologici l’handicap grave.

Viene limitata la discrezionalità dei medici accertatori che devono seguire un iter procedurale unico su tutto il territorio nazionale.

Informazioni su Avv. Nadia Delle Side 685 Articoli
Avvocato specializzato su invalidità, e disabilità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, handicap, prestazioni Inps e Inail. Richiedi una Consulenza Legale Online. Lo Studio offre un servizio di consulenza legale on line puntuale ed eccellente ad un costo che, nella maggior parte dei casi, è compreso tra i 60 e 150 euro. Clicca qui!

7 Commenti

  1. ha me hanno dato il 67% cioè l esenzione x visite e x far domanda x il lavoro mirato però il mensile no . che dovrei fare?

    • per avere diritto all’assegno mensile deve avere una percentuale d’invalidità pari o superiore al 75% ed un’età compresa tra i 18 ed i 65 anni. Se ritiene occorre che ripresenti domanda per ottenere l’aggravamento.

  2. Buongiorno avvocato..
    mi chiamo momica,le scrivo perché volevo chiederle delle infi sull invalidità endometriosi…
    Io ho iniziato star male nel 2012 ho fatto riciveri su ricoveri,esami su esami ma nessuno capiva cosa avevo,nel febbraio 2013 mi hanno operata e mi hanno trovata l endo nella salpinge..nonostante l’intervento con il ciclo continuavo star male tt i sintomi dal sanguinento del retto ai colori nel rapporto,ho provato ad avere 1 figlio niente.. a gennaio 2014 mi trovano un altra endo decidono di darmi la visanne che ho dovuto sospendere e la sostituisco con sibilla, tutto bene fino a venerdì 13 ho dovuto sospenderla per 7 gg perché l utero dava dolori e sanguinenti,ovviamente sto male e sono a casa in mutua..A lavoro ho perso tanti GG e premi produzione di 3200 annui..
    Secondo lei se faccio la richiesta invalidità me l accettano??
    Attendo gentilmente sua risposta..

    • Può inoltrare certamente la domanda di invalidità civile. Consideri però che per la sola patologia in questione non si arriva putroppo a più del 40% di invalidità civile e quindi non si arriva ad avere alcun assegno mensile nè tanto meno agevolazioni particolari. Le consiglio di inoltrare anche la richiesta per la Legge 104 al fine di ottenere almeno la connotazione di gravità che le darebbe diritto a tre giorni mensili di permesso. Un grosso in bocca al lupo!

  3. Buongiorno, ho ricevuto verbale con codice 9303 per finromialgia con il 46% d invalidita e segnando endometriosi nella descrizione. Posso fare ricorso per almeno avere esenzione? Grazie

    • Per l’esenzione parziale del ticket sanitario occorre raggiungere il 67%. Inoltre la fibromialgia non è ancora presente nel nomenclatore delle patologie riconosciute dal Ministero della Sanità per cui occorre valutarne il danno mediante un criterio analogico rispetto a quelle tabellate di simile natura e gravità.Non posso consigliarle se è il caso di fare ricorso, senza aver esaminato la documentazione relativa al Suo caso. Le consiglio di far visionare tutta la documentazione ad un collega di modo che possa valutarne l’opportunità. Saluti

  4. Buongiorno a Lei, ho una fuglia di 26 anni affetta da endometriosi grave al v livello a cui hanno certificato in invalidita’ del 100 %. Essendo una persona necessitante di ‘conforto’ continuo e di bisogno di ‘vissuto normale’ mi chiedevo se forse possibile farle richiedere un accompagnamento Inps facendole contemporaneamente aprire una partita Iva che le permetta di non sentirsi ‘disabile lavorativamente’ rinunciando chiaramente alle pensione di invalidita’ ma mantenendo l esenzione su ticket – visite- etc? La ringrazio molto se potesse essermi e aiuto.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*