Bonus psicologo: domande dal 18 marzo al 31 maggio 2024

Dal 18 marzo al 31 maggio 2024 possono essere presentate le domande per ottenere il bonus psicologo.

Il Bonus psicologo è un contributo per sostenere le spese riguardanti sessioni di psicoterapia.

Con la circolare INPS n. 34 del 15 febbraio 2024, l’Inps ha fornito le indicazioni operative per individuare i destinatari del contributo e le modalità di presentazione delle relative domande e di erogazione.

Cos’è il bonus psicologo

Il bonus psicologo serve per sostenere le spese relative a sessioni di psicoterapia”, quindi è una misura per sostenere le persone in condizione di:

  • ansia;
  • stress;
  • depressione;
  • fragilità psicologica.

Destinatari del bonus psicologo

Si rivolge a tutte quelle persone che:

  • hanno avuto gravi ripercussioni psicologiche a causa della pandemia e della conseguente crisi socio-economica;
  • vogliono beneficiare di un percorso psicoterapeutico.

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Requisiti

Al momento della presentazione della domanda occorre essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza in Italia;
  • ISEE in corso di validità, con valore non superiore a 50mila euro.

In presenza di un ISEE non valido, la domanda non può essere accolta.

QUANDO FARE DOMANDA

Le domande per il 2023 devono essere presentate dal 18 marzo al 31 maggio 2024.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Per le domande 2023 è disponibile l’apposito servizio online, raggiungibile utilizzando il tasto “Utilizza il servizio”.

Per accedere alla procedura è necessario disporre di uno di questi strumenti:

  • identità SPID (almeno di Livello 2);
  • CIE (Carta d’identità elettronica);
  • CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Una volta scaduto il termine stabilito per la presentazione delle domande 2023, saranno redatte le graduatorie regionali/provinciali (Trento e Bolzano) per l’assegnazione del beneficio nei limiti delle risorse stanziate.

Il beneficio è riconosciuto una sola volta in favore del cittadino richiedente.

Se la domanda viene accolta:

  • il contributo è riconosciuto per un importo fino a 50 euro per ogni seduta di psicoterapia e sarà erogato fino al raggiungimento dell’importo massimo assegnato, in base ai seguenti limiti di ISEE:
  • in caso di ISEE inferiore a 15mila euro, l’importo del beneficio, di massimo 50 euro per ogni seduta, è erogato fino al raggiungimento dell’importo massimo di 1.500 euro per ogni beneficiario;
  • in caso di ISEE compreso tra i 15mila e i 30mila euro, l’importo del beneficio, di massimo 50 euro per ogni seduta, è erogato fino al raggiungimento dell’importo massimo di 1.000 euro per ogni beneficiario;
  • in caso di ISEE superiore a 30mila e non superiore a 50mila euro, l’importo del beneficio, di massimo 50 euro per ogni seduta, è erogato fino al raggiungimento dell’importo massimo di 500 euro per ogni beneficiario;

verrà comunicato:

  • l’importo del contributo;
  • il codice univoco associato, da consegnare al professionista presso cui si tiene la sessione di psicoterapia.

Il contributo e il codice univoco devono essere utilizzati entro 270 giorni dall’accoglimento della domanda.

Superato il suddetto termine il codice univoco sarà annullato.

Circolare INPS n. 34 del 15 febbraio 2024

Informazioni su Avv. Nadia Delle Side 685 Articoli
Avvocato specializzato su invalidità, e disabilità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, handicap, prestazioni Inps e Inail. Richiedi una Consulenza Legale Online. Lo Studio offre un servizio di consulenza legale on line puntuale ed eccellente ad un costo che, nella maggior parte dei casi, è compreso tra i 60 e 150 euro. Clicca qui!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*