PENSIONE SPETTANTE AGLI INVALIDI NON DEAMBULANTI E/O CON NECESSITÀ DI ASSISTENZA CONTINUA

PENSIONE SPETTANTE AGLI INVALIDI NON DEAMBULANTI

Le persone dichiarate totalmente invalide e/o incapaci di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore oppure incapaci di compiere gli atti quotidiani della vita hanno diritto all’INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO.

Per coloro che sono in età lavorativa (da 18 a 67 anni) occorre che sia certificato un grado di invalidità civile pari al 100%; per i minorenni e gli ultra67enni, invece, tale percentuale del 100% non è necessaria (non è possibile dimostrare e presumere una capacità al lavoro), conseguentemente basta che essi abbiano una difficoltà a deambulare da soli o necessitino di un’assistenza continua in quanto incapaci di svolgere da soli i comuni atti della vita quotidiana.

REQUISITI PER L’INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO

Gli invalidi hanno diritto all’INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO, in presenza dei seguenti requisiti:

–             percentuale di invalidità del 100%, nonché impossibilità di deambulare o incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita (per i coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 67 anni)

–             impossibilità di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore o incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita (per i minorenni e gli ultra67enni)

–             Spetta indipendentemente dall’età

–             Spetta indipendentemente dal reddito posseduto

–             cittadinanza italiana; o iscrizione all’anagrafe del comune di residenza per i cittadini stranieri comunitari; o titolarità del permesso di soggiorno di almeno un anno di cui all’art. 41 TU immigrazione per i cittadini stranieri extracomunitari legalmente soggiornanti

–             residenza stabile e abituale sul territorio nazionale

–            non essere ricoverati in istituto con pagamento della retta a carico dello Stato o Enti pubblici.

L’Indennità di accompagnamento è corrisposta per 12 mensilità e l’importo per il 2024 è pari ad Euro € 527,16.

L’indennità di accompagnamento si ottiene solo dopo aver presentato apposita domanda telematica all’INPS come per tutte le altre provvidenze economiche.

REQUISITI INDENNITA’ DI ACCOMPAGNAMENTO (legge n. 18 del 11 febbraio 1980)

 

DESTINATARI

 

Non sono previsti limiti di età
REQUISITI

 

-Percentuale di invalidità del 100% e impossibilità di deambulare o impossibilità di compiere gli atti quotidiani della vita (in caso di età compresa tra 18 e 67 anni)

-impossibilità di deambulare senza l’aiuto di un accompagnatore

– impossibilità di compiere gli atti quotidiani della vita

IMPORTO MENSILE

 

Euro 527,16
LIMITE DI REDDITO ANNUO

 

Non sono previsti limiti di reddito
DURATA

 

Per 12 mensilità
CAUSE DI ESCLUSIONE

 

Sono esclusi gli invalidi ricoverati gratuitamente nelle strutture pubbliche

 

 

Informazioni su Avv. Nadia Delle Side 689 Articoli
Avvocato specializzato su invalidità, e disabilità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, handicap, prestazioni Inps e Inail. Richiedi una Consulenza Legale Online. Lo Studio offre un servizio di consulenza legale on line puntuale ed eccellente ad un costo che, nella maggior parte dei casi, è compreso tra i 60 e 150 euro. Clicca qui!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*