Caregiver: l’ONU condanna l’Italia per il mancato riconoscimento dei diritti umani

Caregiver ONU condanna Italia per mancata tutela

Il Comitato ONU (Organizzazione Nazioni Unite) ha condannato l’Italia per aver riscontrato la mancanza di tutela giuridica della figura del Caregiver e conseguentemente la violazione degli obblighi internazionali assunti dall’Italia con la ratifica della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità del 2006.

Si ricorda che il Caregiver è quella persona che si prende cura, a titolo gratuito, di un familiare disabile o comunque non autosufficiente che ha bisogno di assistenza continua.

Caregiver: l’ONU condanna l’Italia per il mancato riconoscimento dei diritti umani

Manca in Italia una legge che tuteli i Caregivers, coloro che si prendono cura 24 ore al giorno di un parente non autosufficiente, tant’è che l’ultimo disegno di legge è fermo al 2016.

Per tale motivo l’Onu chiede un intervento, ribadendo la necessità di una normativa che tuteli i diritti dei Caregiver familiari, in quanto figure indispensabili alla tutela delle persone con disabilità e per questo meritevoli di tutela.

L’Italia ha tempo fino a marzo 2023 per rispondere alla condanna ricevuta dal Comitato ONU sui diritti delle persone con disabilità per l’assenza di una tutela giuridica del Caregiver.

Solo alcune Regioni, intanto, si sono mosse emanando delle proprie leggi regionali, come il Lazio che ha riconosciuto per la prima volta la figura del Caregiver familiare (con la modifica di una legge regionale che prevede una serie di azioni pratiche a supporto di questa figura), ma serve una normativa nazionale che preveda azioni concrete a tutela dei Caregiver familiari.

Nel frattempo, la Neoministra per le disabilità Alessandra Locatelli, rispondendo l’altro giorno ad un’interpellanza a prima firma Valentina Grippo sulle iniziative di competenza per il pieno riconoscimento dei diritti e delle tutele dei Caregiver familiari, ha ribadito di avere come priorità quella di riprendere in mano la definizione della tutela dei Caregiver, di procedere ad una armonizzazione della disciplina affinché le iniziative assunte dai precedenti Governi con l’istituzione del fondo per il sostegno ai Caregiver possano concretizzarsi finalmente in un’effettiva tutela.

Informazioni su Avv. Nadia Delle Side 604 Articoli
Avvocato specializzato su invalidità, e disabilità, indennità di accompagnamento, cecità, sordità, handicap, prestazioni Inps e Inail. Richiedi una Consulenza Legale Online. Lo Studio offre un servizio di consulenza legale on line puntuale ed eccellente ad un costo che, nella maggior parte dei casi, è compreso tra i 60 e 150 euro. Clicca qui!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*